Coronavirus alleniamoci alla svolta

Coronavirus alleniamoci alla svolta

In questi giorni ci sono tante persone spaventate per il delicato momento che stiamo vivendo. Chi rischia il proprio lavoro, chi non ha più guadagni e chi rischia di ammalarsi gravemente.

Ora che è arrivata la dura decisione da parte del Governo (vedi decreto-legge 23 febbraio 2020), credo che la cosa più giusta da fare sia rispettare i protocolli che ci vengono indicati, in modo responsabile verso noi stessi e la nostra comunità.

Riflessioni, usi e costumi ai tempi del Coronavirus

bandiera-italia-coronavirus-decreto-legge-23-febbraio-2020

Penso che la decisione di chiudere le scuole è di per sé un passaggio molto importate che sta incidendo sull’organizzazione delle nostre famiglie a cui si unisce la grande opportunità di cambiare la dimensione del lavoro ed incentivare il telelavoro e lo smart-working, una sfida inaspettata che ci piomba addosso insieme ad altre emergenze.

Il cambiamento epocale che sta investendo le nostre vite, sta radicalmente cambiando i nostri usi e costumi, ma soprattutto il nostro modo di pensare.

Da persona positiva e amante della vita, stranamente non riesco a pensare al domani e ai progetti che ho lasciato in sospeso prima del Coronavirus e come se per un attimo, mi ritrovassi in uno stato catatonico e di impotenza. Prende il sopravvento il quotidiano, la mia famiglia e l’ amore per mio figlio ma nello stesso tempo non rinuncio ai miei sogni e ai progetti che ho lasciato in stand by.

 coronavirus-riflessioni-personali-foto-vita-lyfestyle

Ho bisogno di un religioso silenzio, guardare cosa succede attorno a me e concentrami sul qui ed ora. Nel frattempo sto cercando di sperimentare, minuto per minuto, il mio qui ed ora perché io non mi fermo. Affronto questa emergenza con ottimismo, cercando di utilizzare il mio tempo a casa per leggere un libro, cucinare, fare un po’ di coccole alla mia anima e al mio corpo, insomma curo l’anima per aiutare il corpo.

Appena tutto questo sarà finito, perché finirà, io non sò se sarò più quella di prima, perché penso che questo virus non ci sta uccidendo ma ci sta insegnando che non dobbiamo lasciarci soli.

Siamo tutti esseri umani sotto questo cielo e che le cose brutte capitano a tutti, ci sta solo ricordando che siamo anime fragili e che non dobbiamo dare per scontato il nostro corpo, che non si scherza con la terra.

coronavirus-occhi-rosemaryblog-combattiamoNon posso toccarti” dicono “ma senti come ti abbracciano forti i miei occhi!“.

Life style e modi di vivere: Continua a leggere e a scoprire i miei pensieri!

Rosemary Blog

Mettermi in gioco come grey model è stata la mia rivalsa.

Amo la vita e le sue infinite sfumature, vivo tra le passerelle, gli shoot fotografici e qualche evento qui nella mia terra, la Sicilia, ma ciò non snatura il mio essere mamma.

RosemaryBlog è il simbolo della mia rinascita e del mio nuovo percorso.

Instagram

Instagram has returned invalid data.